Si è verificato un errore nel gadget

giovedì

Zuppa cremosa all'aglio - Knoblauchcremesuppe

Non spaventatevi di fronte all'ingrediente principale di questa zuppa; il risultato finale è gustoso e, credetemi, delicato.
La zuppa cremosa all'aglio viene offerta in tutte le trattorie tradizionali in Austria ed è molto usata anche nella cucina quotidiana casalinga.
La preparazione è veloce e semplice, il sapore è buono e la zuppa fa anche bene al sistema immunitario grazie alle proprietà specifiche dell'aglio.

Gli ingredienti (per 4 persone):
20g di aglio
burro
1lt di brodo vegetale
250ml di panna fresca
2 cucchiai circa di farina o maizena
sale
cubetti di pane invecchiato (meglio se pane integrale)

Procedimento:
  • pulisci l'aglio e taglialo a fettine
  • abbrustoliscilo nel burro ma stai attenta a non bruciarlo
  • spolvera della farina sul fondo della pentola
  • aggiungi il brodo vegetale (o l'acqua con l'aggiunta del dado) e metà della panna fresca
  • fa bollire a fiamma dolce per 15-20 minuti
  • monta l'altra metà della panna
  • aggiusta la zuppa di sale e aggiungi la panna montata
  • abbrustolisci i cubetti di pane invecchiato con un tocchetto di burro
  • servi la zuppa con i cubetti di pane.
Consiglio: 
  • se preferisci una zuppa meno cremosa puoi anche versare tutta la panna fresca nella zuppa senza montarla
  • le quantità degli ingredienti possono senza problemi essere variate in base ai gusti personali






Ti piace questa ricetta? Lascia un commento!

18 commenti:

  1. A me la tua zuppa non é venuta troppo bene, poco cremosa, troppo intenso il sapore dell'aglio. Ho aumentato a quantitá di maizena, ma non sono riuscito a diminuire l'intensitá del sapore dell'aglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. strano perchè con la farina e l'aggiunta della panna montata di solito viene bella cremosa (certo, come hai detto, dipende anche dalla quantità di farina che metti). prova a fare abbrustolire di più l'aglio o diminuiscine la quanità... io ne metto sempre tantissimo e mi viene delicata uguale ;)

      Elimina
  2. Grazie tante. Buonissima. La mia nonna, ungherese dalla Transilvania, la faceva come secondo con la carne di pollo. Quest' anno le mie bimbe l' hanno assaggiata in Carinzia in questa variante e le ha subito piaciuta. danke shoen!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bitte :)
      mi fa davvero piacere! L'idea di usarla come secondo con il pollo è curiosa, non l'avevo mai sentita...

      Elimina
  3. oggi e' la seconda volta che faccio questa zuppa con la tua ricetta e devo dire che mi e' venuta veramente bene,posso chiederti se sai come si prepara questo piatto(gebratene rippen,l'ho mangiato l'altro giorno a mauthen,ottimo)tanti saluti e buon 2013.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie alessandro, anche a te tanti auguri per il nuovo anno :)
      guarda, una ricetta buona per le gebratene rippen (le costole) è:
      trita bene dell'aglio e della cipolla, mischiali con del ramerino, timo, maggiorana, olio, senape, concentrato di pomodoro, salsa soia, sale e pepe (volendo anche della paprika dolce) e gira per amalgamare bene il tutto. sciaqua le costoline, tamponale e massaggiale bene con la marinada da tutti i lati. inforna a 200°C per 1 ora o più (in base allo spessore delle costole) e girale di tanto in tanto. Mmm.. mi hai messo voglia.. le farò anch'io nei prossimi giorni ;)

      Elimina
  4. Per caso ho letto la tua ricetta, io vivo a Vienna e qua la zuppa all'aglio la fanno con il rahm che è una sorta di panna poco grassa e un poco acida di sapore o direttamente con il latte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo, ovviamente ci sono diverse varianti dei vari piatti. io propongo quelli tradizionali di casa mia, come li prepara la mia mamma fin da quando ero piccola ;)

      Elimina
  5. Conosci anche la versione croata della zuppa di aglio? L'ho mangiata Kvar, delicatissima. Nel frattempo proverò la tua.

    RispondiElimina
  6. no, mi dispiace. Ti è piaciuta la versione austriaca?

    RispondiElimina
  7. Squisita! Più buona di quella che mangiavo sempre in Austria...la rifarò di sicuro. Grazie :-)

    RispondiElimina
  8. Sono felice di aver provato questa ricetta, davvero squisita. E' più buona di quella che mangiavo in Austria! La rifarò sicuramente grazie :-)

    RispondiElimina
  9. Scusa, sono veramente 200 grammi di aglio? mi sembra tantissimo. Anche dalle foto che hai postato non mi sembra 200 grammi di aglio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nina,
      sono circa 20 g di aglio :)
      meno male che mi hai fatto notare qeusto errore, l'ho corretto ;)

      Elimina
  10. ciao! Quando vado in Austria la magio sempre e mi piacerebbe imparare a farla. La cosa che non ho capito e se poi va passata con il frullatore a immersione o se l'aglio si lascia così! Grazie!!!

    RispondiElimina
  11. Ciao! è meglio frullarla per evitare di trovare tutti i pezzetti di aglio ;)
    buon apettito!!

    RispondiElimina